Skip to main content
Condividi:

Aprire gli occhi

Il titolo è drastico quanto veritiero: la prima strategia per organizzare il proprio futuro è aprire gli occhi e osservare i cambiamenti della società. Nel 2020 l’Italia si è classificata come seconda nazione al mondo per numero di over 65. Da ora in poi, anno dopo anno, ci saranno sempre meno giovani che versano contributi e sempre più persone in età pensionabile. Fra una decina di anni, con i baby boomer che escono dal mercato del lavoro, il sistema INPS potrebbe non essere più in
grado di garantire la pensione a chi ne ha diritto.

Valutare qual è la tua qualità di vita

Qual è il tuo stile di vita quotidiano? Ti piace scegliere il meglio per te e la tua famiglia? Dai cibi sani alle scelte più confortevoli, dalla cura della tua salute agli svaghi, cosa vorresti mantenere quando sarai in pensione? Rispetto a 50 anni fa lavoriamo 7 anni in meno e trascorriamo 8 anni in più in pensione: è importante capire fin da ora il tenore di vita al quale non vuoi rinunciare in futuro.
Una corretta valutazione è un punto fondamentale dal quale partire.

Scegliere di agire

Ci sono tante soluzioni che rendono il futuro più sicuro. Tante perché sono costruite su misura per ogni persona, età, situazione, obiettivi. Costruirsi un patrimonio complementare è un progetto da sviluppare nel tempo per essere protetti qualsiasi cosa accada nella vita e per garantire il fabbisogno pensionistico di cui ognuno necessita. Partire da una metodologia seria assicura lunghi anni di serenità e benefici concreti.

Non è mai troppo presto

I dati parlano chiaro rispetto alle prospettive future. Anche per i giovani, la strategia migliore è iniziare fin da ora a organizzare un piano pensionistico individuale. Così, senza sentirne il peso, diventa un passaporto per il futuro.

PER ORGANIZZARE UN FUTURO CON PIÙ BENESSERE RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA CON IL NOSTRO ESPERTO, COMPILANDO IL FORM CHE TROVI QUI SOTTO.